Home > Opera > Dipinti > Via Crucis > Ecce Homo - 9° Stazione - IL MONITO ALLE DONNE DI GERUSALEMME

Ecce Homo - 9° Stazione - IL MONITO ALLE DONNE DI GERUSALEMME

  • Tempera su tavola
  • 120x120 cm
  • 2004
  • Brescia

Serie

Via Crucis

Descrizione

IL MONITO ALLE DONNE DI GERUSALEMME

“Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me ma su voi stesse e sui vostri figli. Verranno giorni nei quali si dirà beate le sterili e i grembi che non hanno generato e le mammelle che non hanno allattato... Perchè se è trattato così l'albero verde, che cosa avverrà dell'albero secco?” (Luca, 23)

Fra le più allarmanti di tutta la Bibbia, le parole dolenti dell'Albero vivo sulla rovina dell'albero disseccato degli uomini svelano nell'Agnello portato a morire la fierezza del Profeta che oppone alla follia la Sapienza, alla disobbedienza il castigo, alle illusioni la rovina. Quel pianto sulle madri degli uomini, quell'orrore di maternità sventurate rivela l'angoscia di un Amico divino spaventato di fronte all'ira che incombe dove è rifiutato l'Amore. Che non debba piangere sopra di noi.

Renato Laffranchi - info@renatolaffranchi.it